Home arrow News arrow Cucito e ricami dietro le sbarre
Cucito e ricami dietro le sbarre PDF Stampa E-mail

Partirà, infatti,  il 13 Giugno un corso di formazione finalizzato a trasferire competenze sartoriali a circa dieci detenute della Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce al fine di poter avviare, in un’ ottica  di reinserimento sociale e professionale, forme di collaborazione e quindi  reali possibilità di lavoro per le detenute,  con  diversi committenti,  casualmente donne

E sono: 
 

  • Valeria Ferlini con l’ APE  MALANDRA - Moving Shop che ha  già  avviato,  con successo, simile iniziativa nel Carcere di San Vittore a Milano.
    Ha infatti realizzato  un efficiente ed  innovativo Laboratorio  Sartoriale  all’interno del Carcere.  E con un’Ape disegnata ad hoc dalla Piaggio ha inventato una sartoria su tre ruote che vende il "pronto" e raccoglie le richieste degli acquirenti per far eventuali richieste su misura
  •  Patrizia Rucco  del  Gruppo  di Danza   SKENE’, per la realizzazione dei costumi di scena della Scuola e della Compagnia SKenè.  
  • Valentina D’Andrea  di  FANTADESIGN, per la realizzazione dei suoi capi artistici ed originali “delle acrobazie delle parole”.

Anche la promotrici del progetto di  Officina Creativa sono tutte donne:
Luciana Delle Donne, Milena Rizzo, le sorelle Carrozzo ( Alessandra, Roberta ed Elisabetta ), queste ultime, con esperienza ventennale nel campo dei Laboratori Sartoriali, sono anche  coordinatrici tecniche e coofinanziatrici.

Ulteriore segnale al femminile dall’Assessorato alle pari opportunità, come  sostenitore  del progetto, la Vice Presidente di Lecce  Loredana Capone e la Direttrice della Casa Circondariale "Borgo San Nicola" di Lecce Anna Maria Piccinni. Entrambe hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa proposta, intravedendo, sin dall’inizio, le buone opportunità di lavoro per le donne disagiate, detenute, nonché il risvolto concreto e tangibile dell’iniziativa.

La Banca (anch’essa al femminile) MPS, sponsorizza l’iniziativa.

Processi interminabili, sovraffollamento delle carceri, indulto e amnistie.  Sono alcune delle questioni di dominio pubblico, ma purtroppo sono in pochi a occuparsi concretamente del mondo carcerario.  Con questo progetto Officina Creativa cerca di  dare un piccolo contributo  in un mare di complesse problematiche per lavorare nel re-inserimento socio-lavorativo in un’ottica di promozione delle pari opportunità. 

Mettere insieme impegno lavorativo, capacità di lavoro in gruppo, sviluppo della creatività, capacità di relazione,  significa creare un buon collegamento tra le detenute  e l’esterno, seppure virtuale: Officina Creativa ha scelto questa strada, irta di difficoltà, sperando di generare un sorriso ed una speranza.

 
< Prec.   Pros. >

In evidenza

Le inseparabili - tessuti vari
Le inseparabili - tessuti vari
 Chiama per il Prezzo
Le inseparabili - jeans
Le inseparabili - jeans
 Chiama per il Prezzo
Mostra Carrello
Il carrello č vuoto.
 
© 2019 Officina Creativa - P.Iva 03992810758